Codice civile italiano commentato con la legge romana: Trattato delle servitù legali. 1906

Front Cover
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Common terms and phrases

Popular passages

Page 224 - Tout propriétaire joignant un mur, a de même la faculté de le rendre mitoyen en tout ou en partie, en remboursant au maître du mur la moitié de sa valeur, ou la moitié de la valeur de la portion qu'il veut rendre mitoyenne, et moitié de la valeur du sol sur lequel le mur est bâti.
Page 402 - Sono riputati alberi di non alto fusto quelli il cui fusto, sorto a breve altezza , si diffonde in rami, quali sono i peri , i meli, i ciriegi ed in generale gli alberi da frutto non indicati al numero i.°, ed altresì i gelsi, i salici, le robinie a ombrello ed altri simili.
Page 44 - Chi ha una sorgente nel suo fondo può usarne a piacimento, salvo il diritto che avesse acquistato il proprietario del fondo inferiore in forza di un titolo o della prescrizione (542 e 545). 5J1. La prescrizione in questo caso non si compie che col possesso di trent...
Page 65 - Chi acquista in buona fede un immobile o un diritto reale sopra un immobile in forza di un titolo, che sia stato debitamente trascritto e che non sia nullo per difetto di forma, ne compie in suo favore la prescrizione col decorso di dieci anni dalla data della trascrizione...
Page 326 - È segno che il fosso non è comune, se si trovi da una sola parte del medesimo il getto della terra o lo spurgo ammucchiatovi da tre anni. Il fosso si presume di proprietà esclusiva di quello dalla cui parte è il getto della terra o lo spurgo così ammucchiato.
Page 364 - Ricetto a guisa di pozzo, nel quale si raccoglie e si conserva l'acqua piovana — per metaf.
Page 551 - Nessuno può essere costretto a cedere la sua proprietà od a permettere che altri ne faccia uso, se non per causa di utilità pubblica legalmente riconosciuta e dichiarata, e premesso il pagamento di una giusta indennità.
Page 583 - Gli aventi diritto alla derivazione ed all'uso delle acque a norma del precedente articolo, devono evitare tra gli utenti superiori e gli inferiori ogni vicendevole pregiudizio che possa provenire dallo stagnamento, dal rigurgito o dalla diversione delle medesime acque. Coloro che vi hanno dato luogo , sono tenuti al risarcimento dei danni e soggetti alle pene stabilite dai regolamenti di polizia rurale.
Page 93 - ... interesse della comunione o in modo che impedisca agli altri partecipanti di servirsene secondo il loro diritto.
Page 49 - Si in meo aqua erumpat, quae ex tuo fundo venas habeat, si eas venas incideris et ob id desierit ad me aqua pervenire, tu non videris vi fecisse, si nulla servitus mihi eo nomine debita fuerit, nec interdicto quod vi aut clam teneris.

Bibliographic information